Sabato 6 e domenica 7 ottobre torna a Spilamberto Mast Còt, la manifestazione promossa dal Museo dell’Aceto Balsamico Tradizionale in collaborazione con il Comune di Spilamberto e la Consorteria dell’Aceto Balsamico Tradizionale.

Come sempre l’avvenimento centrale della manifestazione sarà il rito della bollitura del mosto a cielo aperto nei caratteristici “paioli” governati a fuoco lento dai maestri delle Comunità che aderiscono alla Consorteria. I visitatori potranno in questo modo osservare da vicino “l’atto di nascita” del balsamico tradizionale e partecipare alle degustazioni guidate di Balsamico tenute dai maestri della Consorteria al Museo dell’Aceto Balsamico Tradizionale.

Accanto alla bollitura del mosto ci sarà come sempre l’esposizione di botti e attrezzature per la produzione di Aceto Balsamico Tradizionale e domenica 7 ottobre, grazie alla disponibilità delle Comunità, si svolgerà la 8° edizione del mercato dedicato alla vendita di mosto cotto certificato. Il tutto ancora una volta nella splendida cornice di Piazzale Rangoni e Piazza Roma.

Le iniziative proseguono all’interno della Rocca: non può mancare nel parco la tradizionale esposizione di macchine per l’agricoltura e trattori antichi con dimostrazione di trebbiatura, mentre nella Corte d’Onore il Museo delle Erbe Palustri di Bagnacavallo proporrà L’intreccio del Selvatico, con laboratori di mestieri tradizionali dell’intreccio delle vegetazioni spontanee e del legno nostrano, esposizione di tele stampate e teglie di terra romagnola e i giochi della tradizione.

Sotto al portico della Corte d’Onore, sabato pomeriggio dalle 16.00 laboratorio di pasta a mattarello e lavorazione della sfoglia per adulti e bambini, a cura di Try and Taste, mentre nella giornata di domenica due laboratori a cura della Fattoria 100 Fiori e Coop. Giovani Ambiente Lavoro: al mattino COLORI NATURALI …profumi d’uva. Coloriamo con le erbe foglie e acini d’uva per accogliere i profumi dell’autunno, laboratorio per bambini 4 – 8 anni; al pomeriggio IDEE GREEN per noi e l’ambiente, rimedi naturali e dalla tradizione contadina,  per la salute del corpo e il benessere della casa, mini laboratori con l’aiuto di un’esperta (per info e prenotazioni 331 1329803).

Nella prestigiosa sala espositiva dell’ex Formaggiaia di Rocca Rangoni sarà allestita la mostra I Tarocchi il Tempo e l’Anima del Balsamico, un’esposizione di 22 opere pittoriche di altrettanti artisti che hanno magistralmente reinterpretato i 22 Arcani Maggiori dei Tarocchi, a cura della Bottega di Pittura di Carpi in collaborazione con MAC (Movimento Arti Contemporanee) di Carpi.

Al Museo del Balsamico Tradizionale, presso la Sala della Botte, sarà allestita la mostra Villa Fabriani & l’Anima del Balsamico, dedicata all’arte della xilografia e alla tradizione dell’aceto balsamico, a cura dell’associazione culturale MAC (Movimento Arti Contemporanee) di Carpi. Presentata in occasione della Giostra Balsamica di Carpi ad ottobre 2017, la mostra ospita il lavoro di quattro artisti (Anna Ferrarini, Gianni Guerzoni, Maurizia Longagnani e Monica Malavasi) che attraverso l’antichissima arte della xilografia riproducono su matrice lignea “l’anima del balsamico”, le suggestioni dei profumi e degli aromi balsamici tipici dell’acetaia. La mostra sarà visitabile fino al 21 ottobre.

Prosegue, come ormai da tradizione, l’iniziativa “Il balsAMICO dei bambini”, con la vendita dell’Aceto Balsamico Tradizionale donato dalla Consorteria e imbottigliato dalle classi 5° dell’Istituto Comprensivo Fabriani, a cui andrà il ricavato. A deliziare il palato di adulti e bambini “Corso di cucina per piccoli chef” a cura dell’Associazione Genitori e Amici del Fabriani in collaborazione con Fantasie Golose.

Continua anche per questa edizione la collaborazione con l’IIS L. Spallanzani di Montombraro, Castelfranco e Vignola per la realizzazione di laboratori e dimostrazioni di potatura, distillazione di piante officinali e pigiatura dell’uva. E ancora, esposizione e vendita di prodotti tipici delle Aziende Agricole, delizie per il corpo e per il palato in centro storico. Domenica dedicata ai motori con esposizione di auto e moto d’epoca in viale Rimembranze e in via Sant’Adriano.

Ad anticipare Mast Còt, venerdì sera si terrà la Cerimonia di intitolazione del Gruppo Alpini di Spilamberto all’artigliere di montagna Mario Freschi, reduce di Russia. Consueta sfilata per le vie del paese con la partecipazione del Corpo Bandistico “G. Verdi” di Spilamberto.

Venerdì 5 ottobre, per tutta la durata della manifestazione, torna Street Füd Festival Mast Còt Edition insieme ai suoi 15 coloratissimi truck che animeranno Piazza Caduti per la Libertà con specialità italiane e straniere arricchite dall’Aceto Balsamico Tradizionale. Ad allietare i più piccoli spettacoli circensi, baby dance, trucca bimbi e artisti di strada e ogni sera dalle 21.00 musica dal vivo con cover band. Grande chiusura domenica 1 ottobre alle 22.00 quando il Torrione si accenderà di fuochi e colori grazie ad uno scenografico spettacolo piro-musicale!